cover

I. Melo; J. Cardoso; M. T. Telleria:

Annotated list of polypores for the Iberian Peninsula and Balearic Islands

2007. 183 pages, 1 figure, 14x23cm, 370 g
Language: English

(Bibliotheca Mycologica, Band 203)

ISBN 978-3-443-59105-2, paperback, price: 54.00 €

in stock and ready to ship

Order form

BibTeX file

Keywords

polypore annotated list Iberian Peninsula Balearic Islands

Contents

Content Description top ↑

A catalogue of all the generic, specific and intraspecific taxa of polypores s. l.-poroid Aphyllophorales-recorded in the Iberian Peninsula (Portugal, Spain) and Balearic Islands, was compiled. The taxa are arranged alphabetically and, for each one, nomenclatural (including the synonymes used for the records of the studied area), chorologic and substractum information is presented besides additional notes on herbaria and, in some instances, observations.

Recensione: micologia italiana 1, 2008 top ↑

Gli Autori afferenti al Jardim Botânico (MNHN), centro di Micologia dell’Università di Lisboa e al Real Jardín Botánico (CSIC) di Madrid, hanno prodotto un catalogo di tutti i generi e di tutte le specie di polipori s.l. raccolti nella Penisola Iberica (Spagna e Portogallo) e nelle Isole Baleari. Come specificato dagli Autori stessi nell’introduzione, nel libro, vengono presi in considerazione i funghi con imenoforo “a pori”, mentre sono esclusi quelli già riportati in “Annotated list of the Cortiaceae sensu lato (Aphyllophorales, Basidiomycetes)”for Peninsular Spain and Balearic Islands”. (M.T. Telleria, 1990, Biblioth. Mycol. 135-152).

Sempre nell’introduzione, gli Autori specificano che lo scopo del libro non è quello di affrontare il problema della tassonomia di questo gruppo di funghi alla luce delle nuove tecniche molecolari, bensì quello di fare conoscere la distribuzione dei polipori s.l. nella penisola iberica e nelle isole Baleari alla comunità scientifica. Il libro è organizzato in modo facilmente consultabile; i generi sono riportati in ordine alfabetico. Di ogni genere e specie (più di 200) vengono fornite informazioni a) sulla nomenclatura con relative citazioni bibliografiche, b) sul luogo geografico di raccolta, c) sul substrato di crescita ed d) sull’erbario dove sono depositati gli exsiccata. Il libro è sicuramente il risultato di un lungo, faticoso e meticoloso lavoro di raccolta e classificazione.

Si tratta di un libro di piccole dimensioni, quasi tascabile, facilmente trasportabile, a mio parere molto interessante per i micologi italiani, data anche l’appartenenza del nostro paese all’area mediterranea.

Gloria Innocenti

micologia italiana 1, 2008

Review: Inoculum 59(2): 56. March 2008 top ↑

This commendable effort is a top quality presentation for a part of the planet for which many of us have little knowledge. More than a list, the book provides the following: a map of the provinces, a list of the fungal herbaria that hold voucher specimens including private collections, a bibliography of Spanish literature (852 references), of course, the list of specimens arranged alphabetically according to genus, bibliographic references cited in the catalogue, and finally an index to genera, species and infraspecific taxa. In the list of species, one finds a full citation for each genus and species, synonymy, type location and other data, chorology, substrate, herbaria and occasionally notes that reflect the specific knowledge of the authors. This is a valuable little book for polypore specialists, regional conservation biologists, libraries and those interested in global distributions of fungi as a measure of the changing world. The book may also serve as a model presentation for other regions.

Ed Setliff, Professor Emeritus, Cazenova, New York

Inoculum 59(2): 56. March 2008

Contents top ↑

Introduction 7
Materials and methods 8
Bibliography surveyed for the catalogue 13
Catalogue 58
Excluded names 142
Bibliographic references 151
Index of generic, specific and infraspecific taxa 159